La genesi del nome, nasce da una radice storica.
Il toponimo deriva dall'arabo Qal’at an-nisā, letteralmente traducibile come "rocca delle donne", o "castello delle donne", che è il nome con cui il geografo arabo Idrisi indica la città nel 1154. Secondo una ricerca dello studioso Luigi Santagati, il toponimo dimostrerebbe l'esistenza, mai confermata, di un borgo preesistente di origine bizantina. Secondo questa teoria, nisā, "donna" in arabo, sarebbe la storpiatura di Nissa, il nome della città dell'Anatolia da cui provenivano i bizantini che avrebbero costruito il castello di Pietrarossa ed il vicino villaggio, che avrebbero chiamato Nissa, lì dove sorge il quartiere degli Angeli. In seguito alla conquista da parte degli Arabi, questi avrebbero aggiunto al nome originale del borgo il prefisso Qal’at, "castello", analogamente a quanto fecero a Henna, l'odierna Enna, che rinominarono Qasr Yannae, divenuta poi Castrogiovanni, e in altre località di cui storpiarono o integrarono il nome bizantino.Da qui la genesi del nome.